Lo sviluppo motorio di un bambino di un anno in 4 tappe

Quali sono le tappe fondamentali dello sviluppo motorio di un bambino nel primo anno di vita? Quando impara a camminare, dice le prime parole e inizia a mangiare la pappa solida.

a:2:{s:5:"pages";a:3:{i:1;s:0:"";i:2;s:25:"Dalla nascita ai due mesi";i:3;s:20:"Dai sei ai nove mesi";}s:7:"content";a:3:{i:1;s:561:"

neonato (1)

Il bambino nel corso del suo primo anno di vita compie dei cambiamenti incredibili. Lo sviluppo motorio e psicologico è rapidissimo e faticherete a riconoscere il vostro piccolino a distanza di pochi mesi. Si inizia con un cucciolo totalmente dipendente dalla mamma, che mangia solo latte, e si arriva allo spegnimento della prima candelina con un ometto o una donnetta che stanno sedute a tavola, probabilmente cammina e soprattutto ha un’alimentazione solide. Quali sono quindi le tappe fondamentali?

";i:2;s:815:"

Dalla nascita ai due mesi

neonato

Impara a coordinare un po’ i suoi movimenti, soprattutto quelli del collo. La visione è una delle maggiori fonti d'informazione del neonato sul mondo esterno. Per quanto riguarda l'udito, altra fonte di informazione, i neonati sentono una grande varietà di suoni e sono particolarmente sensibili al suono della voce umana

Dai tre ai sei mesi

Young mother with her baby boy working in cafe

E’ sicuramente una fase molto intensa. Si ritiene che le diverse parti del cervello del bambino maturino a differenti velocità. Di conseguenza è facile osservare dei picchi di sviluppo improvvisi. Inizia a integrare ciò che vede con ciò che sente e mangia. Impara a prendere gli oggetti e a stare seduto. Tra i 5 e i 7 mesi si inizia lo svezzamento.

";i:3;s:1152:"

Dai sei ai nove mesi

neonato (1)

Lo sviluppo del bambino in questo periodo è particolarmente rapido. Alcuni piccoli iniziano a gattonare. Al termine di questa fase, il piccolo non cammina ma potrebbe saper stare in piedi da sole qualche istante. Inoltre avrà imparato a usare la pinza formata dal pollice e uno o due dita per prendere piccoli oggetti. Risponderà al suo nome e saprà dire mamma e papà.

Dai nove ai dodici mesi

bambino-passeggino

La sua memoria è sempre più sviluppata e ricorda le esperienze passate. Il suo interesse nell'esplorazione del mondo e nell'affermare la propria indipendenza è reso possibile dal suo sviluppo fisico. Dal punto di vista motorio è ormai in grado di stare seduto senza appoggio, probabilmente gattona, impara a mettersi in piedi da solo e a stare in piedi senza aiuto. E alcuni bimbi sanno anche gattonare. Dagli 8-10 mesi, mostrano di comprendere le parole, rispondendo a ordini semplici come fare "ciao" con la mano o "mandare" un bacio.

";}}

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail