Lo squillo del telefono in gravidanza fa agitare il bambino

Il suono e la vibrazione dei telefoni spaventa i bambini nel pancione della mamma. Lo dimostra uno studio americano.

gravidanza (1)

Viviamo in simbiosi con il nostro cellulare. È così per tutti, è inutile negarlo. In gravidanza fa male? Secondo una ricerca condotta dai ginecologi del Wyckoff Heights Medical Center di New York City, tutte le volte che suona o che vibra, il bambino nella pancia della mamma si agita, muove la testa o apre la bocca. Queste attività sono il segno che il feto tende a spaventarsi.

Si tratta di una indagine preliminare e che andrebbe approfondita su larga scala, con la quale abbiamo voluto osservare gli effetti dei cellulari sui bambini in via di sviluppo laddove le madri indossavano i telefonini a lungo per motivi di lavoro. Quando i cellulari sono tenuti in prossimità della testa dei feti i suoni, e probabilmente anche le vibrazioni, causano un vero e proprio riflesso di spavento sul volto del bebè che interrompe e disturba il normale ciclo di riposo. Del resto, chi vorrebbe essere svegliato dai continui trilli di un telefonino?.

Ha commentato Boris Petrikovsky, coordinatore dello studio. Durante gli esami sono stati monitorati pancioni tra la 27esima settimana e la 41esima. È emerso che quando i dispositivi suonano o vibrano si spaventa il 90 percento dei feti. Per questo motivo è consigliabilenon portare i telefoni cellulari e i cercapersone in prossimità dell'addome. Meglio metterli in borsa o nelle tasche a livello del petto.

Via | La Repubblica

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail