L'educazione stradale insegnata ai bambini

Come insegnare l'educazione stradale ai bambini? Ma ovviamente giocando e divertendosi, per poter imparare a camminare in strada in tutta sicurezza.

educazione stradale

L'educazione stradale andrebbe insegnata ai bambini, per poter insegnare loro a muoversi in strada. Prima si comincia e meglio è: lo si può fare, ovviamente, attraverso il gioco, il modo migliore che i bambini hanno per poter imparare tantissime norme di comportamento, anche quelle indispensabili per muoversi in strada in tutta sicurezza.

Un gioco che possiamo insegnare ai bambini anche piccolissimi è quello di riconoscere i cartelli stradali che incontriamo per strada: i piccoli ci stupiranno con la loro memoria e con la loro capacità di apprendimento delle regole necessarie per i pedoni per potersi muovere in strada. Ovviamente mamma e papà dovranno sempre vigilare, per preparare i bambini ad andare in giro da soli, magari andare a scuola a piedi senza genitori.

A casa, poi, possiamo invitare i bambini a disegnare i cartelli nuovi che hanno imparato, conservandoli in una cartellina che sarà utile per ripassi domestici. Possiamo anche pensare di disegnare o stampare dei disegni con i principali cartelli e le più importanti regole, che i piccoli potranno divertirsi a colorare (e mentre lo faranno, impareranno quelle regole!).

Da ultimo possiamo acquistare loro dei giochi che insegnino l'educazione stradale o possiamo crearli noi su un cartoncino dove andremo a disegnare una strada. Create anche i cartelli e delle macchinine e dei pedoni: il gioco è pronto per essere utilizzato e per insegnare ai bambini come si comportano pedoni, auto, bici e altri mezzi quando sono in strada.

Per bambini tecnologici, invece, che ne dite dell'app Vigilandia? Davvero molto carina!

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail