Allergie nei bambini, i pericoli in casa

La casa nasconde numerose insidie soprattutto se il bambino è allergico: quali sono le zone più pericolose e come comportarsi.

allergie-bambini

Le allergie non si scatenano solo mangiando o stando all’aria aperta, è tra le mura domestiche che si trovano numerosi pericoli, come la polvere. Quali sono gli angoli più insidiosi? Sotto il letto, gli armadi, le librerie, sui mobili, soprammobili, giocattoli e le tende.

Come si possono contrastare? Bisogna sempre arieggiare casa, per mantenere l’aria pulita, fresca e asciutta. Le finestre chiuse e l’ umidità favoriscono infatti lo sviluppo degli allergeni. Evitate, soprattutto nella camera dei bambini, di tenere quegli accessori che favoriscono l’accumulo di polvere come tappeti, cuscini di piume, peluche, librerie, soprammobili pieni di cianfrusaglie.

Cercate di lavare spesso i pavimenti e passate l’aspirapolvere almeno tre volte la settimana. Il cambio del letto deve avvenire tutte le settimane. Per le pulizie, privilegiare prodotti naturali, biologici o il classico bicarbonato di sodio o l’aceto, che sono anche economici. Attenzione, inoltre, se in casa vive anche un animale: la pulizia deve essere doppia soprattutto se ha il pelo lungo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail