A che età usare l'ovetto per viaggiare in auto

Da che età si può utilizzare l'ovetto per poter viaggiare in auto? Ecco i consigli degli esperti per il benessere e la sicurezza dei nostri neonati.

a che età ovetto

A che età usare l'ovetto per gli spostamenti in automobile? L'ovetto è un seggiolino che consente al neonato di essere trasportato in tutta sicurezza sin dal giorno della sua nascita: l'ovetto, infatti, fa parte del gruppo 0+, vale a dire che può essere utilizzato a partire dal primo giorno di vita del piccolo e, solitamente, fino ai 13 chilogrammi di peso o fino a quando vedete che il bambino è comodo.

Se è vero che l'ovetto può essere utilizzato fin dal primo giorno di vita (avendo cura di usare gli appositi cuscini riduttori), bisogna fare molta attenzione, perché l'angolazione del seggiolino, secondo alcuni esperti, non è proprio adatto alla schiena del neonato di pochi giorni: per tragitti brevi, come dall'ospedale a casa, è consigliabile, perché molto sicuro, ma per tragitti più lunghi in auto o a piedi è consigliabile utilizzare una culletta o una navicella del trio.

L'ovetto, del resto, è davvero molto comodo: è sicuro, è omologato per ogni tipo di automobile, è facile da montare nei sedili posteriori o nel sedile anteriore (mi raccomando, sempre nel senso contrario di marcia e, davanti, con gli airbag disattivati) e se il bambino si addormenta non dovrete disturbarlo o svegliarlo per scendere, perché l'ovetto si stacca e si attacca con facilità alla struttura del passeggino.

Nelle prime settimane evitate viaggi troppo lunghi con l'ovetto, mentre dopo il primo mese potete cominciare a usarlo un po' di più, anche se per i viaggi lunghi è sempre preferibile la navicella/culla o il seggiolino auto che appartiene alla categoria 0+.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail