Amniocentesi: costi, rischi e risultati

Quanto costa, e quali sono i rischi dell'amniocentesi .

amniocentesi costi e rischi

L'amniocentesi, prescritta dal ginecologo alle donne incinte, può creare ansia e preoccupazione essendo un test invasivo. Scopo dell'esame è verificare la presenza o meno di possibili anomalie cromosomiche al feto, infezioni o alterazioni dello sviluppo del piccolo come spina bifida e sindrome di Down. Si effettua tramite un prelievo di una quantità di liquido amniotico per via transaddominale.

Costi

Nelle strutture pubbliche l'esame è gratuito per le donne ultra35enni o che abbiano un rischio aumentato di patologie cromosomiche. Nelle strutture private può costare dai 1.000 ai 1.500 euro secondo la struttura.

Rischi

L'amniocentesi viene eseguita su prescrizione del proprio ginecologo dalla quindicesima settimana di gravidanza ed entro la diciassettesima. Prima di tutto viene eseguita un'ecografia, per limitare i rischi. L'ago della siringa viene infilato attraverso l’addome per pungere l’utero sempre su controllo ecografico. Può causare un aborto in 1 caso su 200 donne sottoposte all'esame, e complicazioni più rare come la perdita di liquido amniotico, rottura delle membrane, infezioni, lesioni del feto.

Risultati

Dopo l’esame il campione di liquido amniotico viene inviato in laboratorio per effettuare esami genetici e chimici. Per conoscere i risultati devono passare un ventina di giorni.

Via | Farmacoecura

  • shares
  • Mail