Come arredare la cameretta dei bambini secondo il metodo Montessori

Secondo Maria Montessori la cameretta dei bambini dovrebbe costituire un ambiente che i piccoli possano "vivere" da soli. Ecco come arredarla per renderla tale

Il metodo Montessori prevede che la casa sia a misura di bambino. Vuole che il bimbo vi si possa muovere in tranquillità avendo dello spazio a disposizione e vi si possa esprimere come crede.

A questi principi si ispira anche l'arrendamento della cameretta dei bambini che, per le ragioni sopra esposte, dovrebbe essere ampia e spaziosa, dovrebbe prevedere un angolo con scrivania e sedia presso il quale il bambino possa dedicarsi al disegno, alla lettura o alla scrittura e, soprattutto, dei mobili leggeri e pratici da spostare in modo che possa collocarli esattamente nella posizione che ritenga più comoda. Ciò contribuisce a far maturare in loro stessi una sorta di cura nei confronti degli oggetti che si trovino ad utilizzare, specie nel caso in cui ne abbiano la piena responsabilità.

Nella cameretta dei bambini non dovrebbero mancare anche una libreria con scaffali facilmente raggiungibili ed un grande tappeto sul quale possano giocare anche per terra rotolandosi in libertà.

Ove possibile, dunque, prediligete per l'arredamento dei mobili alla loro portata, ovvero dei tavolini piccoli e leggeri, così come le sedioline da abbinare. Per quanto riguarda il letto sarebbe bene optare per uno piuttosto basso e senza sbarre (anche se si consiglia di porre un semplice materasso direttamente a terra) dal quale riescano a salire e scendere da soli e senza difficoltà.

Armadi e cassettiere dovrebbero essere facilmente apribili in modo che risulti agevole per loro prendere i capi di abbigliamento e riporli a fine utilizzo, imparando così, fin da piccoli, l'importanza dell'ordine. In definitiva, per non sbagliare, tenete a mente le parole della Montessori " la cameretta non è "per" ma "dei" bambini".

Foto | Via Pinterest

  • shares
  • Mail