Fecondazione assistita: gli esami e i centri cui rivolgersi

Come muoversi per provare la fecondazione assistita, quali sono gli esami iniziali da fare e soprattutto dove e a chi rivolgersi.

La fecondazione assistita all’inizio può spaventare. Non solo per il trattamento fisicamente impegnativo, ma per il mare di informazioni che bisogna acquisire. È stato appena stato presentato un libro molto interessante 'Il bambino possibile. Guida alla fecondazione assistita', un vademecum pratico per accompagnare le coppie in un percorso difficile e lungo, scritto da Adele Lapertosa e pubblicato da Il Pensiero Scientifico Editore. È un testo orientativo e al tempo stesso una testimonianza, perché l’autrice ha vissuto in prima persona questa esperienza ha scelto di spiegare com’è e come muoversi.

L’infertilità viene accertata dopo 12/24 mesi di rapporti mirati e non protetti senza alcun concepimento. La coppia deve quindi affrontare alcuni esami. Attenzione parliamo di coppia e non di donna, perché entrambi possono avere patologie ed entrambi sono in egual mondo responsabili della fecondazione. Per la donna sono necessari un'ecografia delle ovaie, dosaggi ormonali e ricerca di agenti infettivi come la clamidia; per l'uomo, invece, è richiesto lo spermiogramma, la spermiocoltura, la valutazione dell'andrologo e l’ecografia del testicolo.

Il primo ostacolo per affrontare una procreazione assistita è di tipo psicologico. Se si sente di non farcela, non bisogna avere timore di chiedere aiuto ad uno psicologo o almeno di parlare con qualcuno che capisca quello che si sta vivendo. Come abbiamo anticipato nel vademecum della fecondazione assistita, non esistono classifiche dei 'migliori' centri in Italia.

Vi sono degli indicatori che possono aiutare a capire e scegliere, come il numero di cicli di procreazione assistita fatti in un anno, di gravidanze ottenute e di bambini nati vivi, la possibilità di congelare gli ovociti ed embrioni sovrannumerari, il tipo di servizi offerti. Può essere utile consultare il Registro Nazionale Procreazione Medicalmente Assistita, nel quale trovate contatti e indirizzi, poi valutate in base alle vostre necessità.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail