Gravidanza a tavola durante le feste: la regola della lettera P

Come bisogna comportarsi a tavola durante la gravidanza a Natale: ecco la regola della P.

Sedersi a tavola durante le feste è pericoloso per tutti. I chili di troppo fioccano e in gravidanza bisogna fare particolare attenzione. Ecco i consigli di Filomena Aloisio, ostetrica della Casa di Cura Santa Famiglia di Roma:

Attenzione innanzitutto alle 'P': se per tutti i nove mesi della gravidanza è importante stare attenti a pasta, pane, pizza e patate, durante il Natale bisogna limitare le dosi di panettone e pandoro, ricchi di burro, ma anche di panforte e panpepato, pieni di cioccolato, canditi e frutta secca.

Insomma, occhio ai dolci della tradizione e ai carboidrati in generale. La frutta secca, ricca di Omega 3, può essere consumata ma in modiche quantità perché ipercalorica; via libera a legumi, di tutti i tipi, verdure, carne e pesce. Divieto assoluto a pesce, crostacei, carne e uova crudi; è necessario infatti cuocere tutti gli alimenti e verificarne la provenienza. Evitate i digiuni, preferire piuttosto un pasto leggero. Infine, un ultimo divieto assoluto è quello ai superalcolici, che possono provocare problemi al corretto sviluppo del feto, ma sì a un brindisi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail