Autismo nei bambini, le fughe sono molto frequenti tra i 6 e gli 11 anni

I bambini con autismo sono spesso vittime della loro curiosità: fuggono perché hanno visto qualcosa di interessante e poi non riescono a tornare.

I bambini che soffrono di autismo sono a rischio fuga. Secondo uno studio compiuto in America dal North Shore-Long Island Jewish Health System e pubblicato su Plos One, nel corso di un anno il 26 percento è fuggito dai genitori trovandosi a vagabondare senza meta. L’età più a rischio è fra i 6 e gli 11 anni, mentre tra i 12 e i 17 anni questo comportamento diventa meno frequente. Il dottor Andrew Adesman ha commentato:

Il perdersi e vagare è divenuto una grande preoccupazione. Non si tratta soltanto di un bel rischio per l’incolumità e il benessere di bambini con disabilità nello sviluppo, ma c’è anche la continua paura di queste sparizioni che riempie di ansia e di stress le giornate dei genitori.

Il problema principale è l’incapacità di questi bimbi di rispondere alla polizia o di avere reazioni incontrollate. Le fughe avvengono semplicemente per curiosità, si allontanano un attimo e poi non riescono a tornare. Ci sono oggi degli aiuti tecnologici, come i braccialetti gps che possono localizzare il bambino in ogni situazione.

Via | HuffPost

  • shares
  • Mail