Gli esami che un uomo deve fare prima della gravidanza

Anche il futuro papà, prima della gravidanza, deve effettuare alcuni esami: ecco quali

Gli esami che un uomo deve fare prima della gravidanza

Contrariamente a quanto si pensi, quando si sia in procinto di programmare una gravidanza, non è la sola donna a doversi sottoporre agli esami preconcezionali. E' bene che anche l'aspirante papà, per scongiurare eventuali problemi legati al concepimento o al buon andamento della dolce attesa, effettui determinati controlli.

Fermo restando il fatto che sia consigliato, per entrambi, seguire uno stile di vita sano, evitare il consumo di alcolici e di sigarette oltre che mettere in pratica tutti quei piccoli accorgimenti utili a favorire il concepimento e l'ottimo stato di salute del feto, ecco quali sono gli esami consigliati per un uomo che voglia concepire un bambino aventi lo scopo di evidenziare eventuali disturbi di poco conto, curabili prima della gravidanza, o alcune malattie ereditarie, come l’anemia mediterranea, ad esempio.

In primis si consiglia un emocromo completo, al quale possono o meno seguire altre analisi specialistiche se ritenute necessarie dal medico curante. Successivamente può rivelarsi utile, in particolari casi, anche l'esame del liquido seminale.

Tra i controlli consigliati anche quello relativo alla determinazione del fattore Rh. Infine, nel caso in cui sia sia in presenza di ex fumatori, ex alcolisti o ex consumatori di droghe leggere o pesanti sarà bene indagare quanto più a fondo possibile effettuando a tal proposito tutti quegli esami in grado di stabilire o meno la presenza di malattie quali l'AIDS o l'epatite B.

Foto | Richard Leeming

  • shares
  • Mail