Seguici su

Cronaca

Le filastrocche per bambini di Bebeblog: Il paese dei bugiardi di Gianni Rodari

Tra le filastrocche più belle per bambini di Gianni Rodari, ecco a voi Il paese dei bugiardi.

La favola di Pinocchio

Tra le filastrocche per bambini, ecco che Gianni Rodari ci regala una poesia piuttosto lunghetta, che però sicuramente i bambini ameranno. Certo, non pretendiamo che la imparino a memoria, ma potremmo leggerla insieme a loro per sorridere un po’ con le parole in rima del grande autore italiano che ci regala sempre tante emozioni.

[related layout=”big” permalink=”https://bebeblog.lndo.site/post/181471/le-filastrocche-per-bambini-di-bebeblog-i-colori-dei-mestieri-di-gianni-rodari”][/related]

La poesia di Gianni Rodari si intitola “Il paese dei bugiardi” e ci porta alla scoperta di una città davvero particolare, dove gli abitanti hanno un codice tutto loro che non consente mai di dire la verità e di chiamare le cose come stanno: bizzarro come luogo, vero? Cliccate qui sotto e buona lettura e buon viaggio nel paese dei bugiardi!

[accordion content=”

C’era una volta, là

dalle parti di Chissà,

il paese dei bugiardi.

In quel paese nessuno

diceva la verità,

non chiamavano col suo nome

nemmeno la cicoria:

la bugia era obbligatoria.

 

Quando spuntava il sole

c’era subito uno pronto

a dire: “Che bel tramonto!”

Di sera, se la luna

faceva più chiaro

di un faro,

si lagnava la gente:

“Ohibò, che notte bruna,

non ci si vede niente”.

 

Se ridevi ti compativano:

“Poveraccio, peccato,

che gli sarà mai capitato

di male?”

Se piangevi: “Che tipo originale,

sempre allegro, sempre in festa.

Deve avere i milioni nella testa”.

Chiamavano acqua il vino,

seggiola il tavolino

e tutte le parole

le rovesciavano per benino.

Fare diverso non era permesso,

ma c’erano tanto abituati

che si capivano lo stesso.

 

Un giorno in quel paese

capitò un povero ometto

che il codice dei bugiardi

non l’aveva mai letto,

e senza tanti riguardi

se ne andava intorno

chiamando giorno il giorno

e pera la pera,

e non diceva una parola

che non fosse vera.

Dall’oggi al domani

lo fecero pigliare

dall’acchiappacani

e chiudere al manicomio.

“È matto da legare:

dice sempre la verità”.

“Ma no, ma via, ma và…”

“Parola d’onore:

è un caso interessante,

verranno da distante

cinquecento e un professore

per studiargli il cervello…”

La strana malattia

fu descritta in trentatré puntate

sulla “Gazzetta della bugia”.

 

Infine per contentare

la curiosità

popolare

l’Uomo-che-diceva-la-verità

fu esposto a pagamento

nel “giardino zoo-illogico”

(anche quel nome avevano rovesciato…)

in una gabbia di cemento armato.

 

Figurarsi la ressa.

Ma questo non interessa.

Cosa più sbalorditiva,

la malattia si rivelò infettiva,

e un po’ alla volta in tutta la città

si diffuse il bacillo

della verità.

Dottori, poliziotti, autorità

tentarono il possibile

per frenare l’epidemia.

Macché, niente da fare.

Dal più vecchio al più piccolino

la gente ormai diceva

pane al pane, vino al vino,

bianco al bianco, nero al nero:

liberò il prigioniero,

lo elesse presidente,

e chi non mi crede

non ha capito niente.

” title=”Il paese dei bugiardi di Gianni Rodari”]

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Leggi anche

Bambino Natale Bambino Natale
Intrattenimento2 giorni ago

A Natale puoi: testo, video e storia dietro alla canzone più famosa del Natale

A Natale puoi è una bellissima canzone di Natale: ecco il testo da imparare con i bambini.

Gravidanza Gravidanza
Celebrità3 giorni ago

Stimolazione ovarica: cos’è la tecnica utilizzata dalle mogli di J-Ax e Pintus

La stimolazione ovarica è una tecnica che aumenta le possibilità di avere un figlio: ecco cos’è e come funziona. La...

Depositphotos Depositphotos
Intrattenimento4 giorni ago

Memorie di famiglia: come scannerizzare e organizzare vecchie foto e diapositive

Risorse e consigli per digitalizzare e ridare vita alle vecchie foto di famiglia, preservandole dall’usura del tempo e creando composizioni...

Gorgonzola Gorgonzola
Gravidanza1 settimana ago

Gorgonzola in gravidanza: ecco cosa è importante sapere

Il gorgonzola in gravidanza è sicuro da mangiare? Cerchiamo di fare chiarezza sull’argomento per evitare rischi. Durante la gravidanza è...

Famiglia2 mesi ago

Come essere una buona mamma

La cosa più importante è amare i propri figli La definizione di buona mamma varia a seconda di chi chiedi. Tuttavia,...

dormire bene in estate dormire bene in estate
Salute3 mesi ago

Dormire bene in estate, 5 consigli per grandi e piccini

Dormire bene in estate, ecco i consigli degli esperti che possono essere seguiti da tutti quanti in famiglia, dai grandi...

Gardaland Resort Gardaland Resort
Gite e viaggi4 mesi ago

Gardaland Resort, 10 buoni motivi per soggiornare negli alberghi interni al parco

Gardaland Resort, 10 buoni motivi per soggiornare all'interno del parco, nei tre alberghi tematici che ci faranno tornare tutti bambini.

il cane di nessuno il cane di nessuno
Libri e Riviste6 mesi ago

Il cane di nessuno, un bellissimo libro da leggere insieme ai bambini

Ecco un bellissimo libro per bambini da regalare ai più piccoli: sei pronto a scoprire "Il cane di nessuno"?

Diario di viaggio per bambini, come scriverlo? Diario di viaggio per bambini, come scriverlo?
Gite e viaggi6 mesi ago

Diario di viaggio per bambini, come scriverlo?

Un diario di viaggio permette ai bambini di immortalare ricordi e imprimere nella mente esperienze indimenticabili: ecco tutti i consigli...

Libri e Riviste7 mesi ago

I libri per bambini sui Peanuts che i piccoli lettori ameranno

Tanti libri per bambini sui Peanuts che i piccoli lettori adoreranno leggere e rileggere: finiranno per divorarli!

Mamma8 mesi ago

Festa della mamma: le migliori idee regalo da fare

Festa della mamma, idee regalo fotografiche per rendere felice la donna più importante della nostra vita: ecco qualche proposta.

Archie Meghan Harry Lilibeth Archie Meghan Harry Lilibeth
Celebrità11 mesi ago

Archie, il figlio di Meghan e Harry, è identico al papà

L'incredibile e tenerissima somiglianza del piccolo Archie con il suo papà, il Principe Harry