Mosca cieca: le regole del gioco da spiegare ai bambini

Mosca cieca è un classico gioco per bambini: ecco le regole che possiamo spiegare ai nostri bambini.

Mosca cieca

Alzi la mano chi non ha giocato almeno una volta nella vita a mosca cieca. E' un tradizionale gioco per bambini: lo sapevate che si gioca praticamente in tutto il mondo? E lo sapete che ci giocavano anche i nostri nonni? E' un classico gioco che si fa all'aria aperta, ma possiamo anche giocarci in casa, assicurandoci di avere però lo spazio necessario per poterci muovere liberamente.

La mosca cieca è una variante del gioco "Ce l'hai" o "Acchiappino": pensate che il gioco viene citato anche in un testo del V secolo e nell'Inghilterra vittoriana era un passatempo molto diffuso, non solo tra i bambini e si giocava al chiuso, non all'aperto. In inglese si chiama Blind Man's Buff o Bluff, mentre in tedesco Blinde Kuh. Noi lo chiamiamo semplicemente Mosca Cieca... o Ce l'hai!

Se volete giocare a mosca cieca con i bambini, ecco le regole del gioco da spiegare loro:


  • Si fa la conta per capire chi sarà la "mosca cieca".

  • Chi esce, deve essere bendato: basta un fazzoletto o una sciarpa.

  • Gli altri devono scappare, muovendosi liberamente intorno alla mosca cieca, che deve, invece, acchiappare gli altri giocatori.

  • Se la mosca tocca un giocatore, quest'ultimo deve prendere il suo posto.

  • Per rendere il gioco ancora più interessante, perché non aggiungere una regola: il giocatore toccato prende il posto della mosca solo se viene riconosciuto, senza togliersi la benda.

Bene, adesso che conoscete le regole non ci resta che augurarvi buon divertimento!

  • shares
  • Mail