Emorroidi in gravidanza, ecco i rimedi naturali

Ecco alcuni piccoli accorgimenti che possono ridurre i fastidi legati alle emorroidi in gravidanza

emorroidi-in-gravidanzanaturali.jpg

Nonostante non si tratti di un disturbo grave, quello relativo alle emorroidi può risultare estenuante se ad esserne colpita è una futura mamma. Possono essere talmente fastidiose e dolorose da diventare insopportabili. E' circa il 30 % delle donne incinte a soffrirne.

Durante la gravidanza le emorroidi sono generalmente causate dalla pressione esercitata dal feto sui vasi sanguigni nella zona interessata.

Un ottimo metodo preventivo per combatterle sta nel contrastare la stitichezza che è uno dei fattori al quale spesso sono associate. A tale scopo è necessario, in primis, seguire un tipo di alimentazione adatta ricca di fibre e liquidi: prediligete frutta e verdura di stagione che ne sono ricche.

Cercate di effettuare quotidianamente dell'esercizio fisico, fossero anche solo delle brevi camminate ed evitate di stare troppo tempo ferme.

Purtroppo non è possibile applicare i farmaci contenenti cortisone ed anestetico solitamente utilizzati per il trattamento delle emorroidi in quanto incompatibili con lo stato interessante. Tuttavia è consensito, sotto il diretto controllo del medico di fiducia, l'utilizzo di preparati non contenenti corticosteroidi e di pomate omeopatiche che non risolvono il problema alla base ma costituiscono un valido aiuto per ridurne i fastidi.

Tra i rimedi naturali volti a donare un certo sollievo quello di tenere immersa l'area interassata in acqua per 15 -20 minuti. Lo stare sdraiate su un fianco contribuisce a ridurre la pressione delle vene sulla zona dolente. Infine, banale ma sempre meglio ricordarlo, è bene evitare troppo sforzo durante la defecazione.

Delle sostanze naturali che possono essere assunte per agevolare l'evacuazione sono il magnesio, la malva, nota per il suo dolce effetto lassativo, ed i semi di lino.

  • shares
  • Mail