Vitamina K: ecco perchè è così importante per la salute dei neonati

Al neonato appena venuto al mondo viene somministrata un'integrazione di vitamina K: ecco quali sono i motivi

Vitamina K: ecco perchè è così importante per la salute dei neonati

I bambini appena nati sono naturalmente carenti di una vitamina, la K, indispensabile per il loro buono stato di salute in quanto risulta fondamentale per evitare l'insorgenza di emorragie spontanee immediate (ovvero precoci) o nell'arco dei primi tre mesi di vita (note come tardive). Ecco perchè se ne riveli essere necessaria la somministrazione di una integrazione appena subito dopo il parto.

Nonostante il latte materno rappresenti l'alimento migliore per la loro crescita, perchè completo e fondamentale per lo sviluppo, non contiene abbastanza quantità di vitamina K la quale è, tra l'altro, indispensabile per favorire una corretta coagulazione. Non appena venuto al mondo, quindi, il personale sanitario preposto si premura nel somministrarla al bebè.

Tale carenza si spiega per via del fatto che la vitamina in oggetto venga prodotta dai batteri presenti nell'intestino, ed il bambino appena nato, il quale abbia avuto a che fare unicamente con ambienti ed oggetti sterili, non ricevendo germi a sufficienza non sia in grado di farlo da sè.

Quella della sommnistrazione della vitamina K costituisce un'operazione fortemente raccomandata per quanto riguarda i bambini allattati al seno in quanto il latte materno ne è povero. I piccoli nutriti artificialmente, invece, corrono minori rischi in quanto il latte artificiale è formulato in maniera tale da contenerne la giusta quantità.

E' possibile somministrare tale vitamina ai neonati secondo tempi e modi diversi, ognuno dei quali dovrà essere concordato con il proprio pediatra di fiducia. Ciò premesso, è possibile darne poche gocce ogni giorno, o un'unica volta la settimana in maniera più consistente, sempre che le condizioni lo richiedano.

Foto | Via Pinterest

  • shares
  • Mail