Raffreddore nei bambini: falsi miti da sfatare

Sono tanti i falsi miti legati al raffreddore dei bambini. Meglio sfatarli tutti.

Raffreddore nei bambini

Quando i bambini hanno il raffreddore, mamma e papà sono giustamente preoccupati, anche perché fa sempre tenerezza vedere i nostri figli che stanno male e noi non possiamo far niente per farli stare meglio. Qualcosa, effettivamente, lo possiamo e dobbiamo fare: non dobbiamo credere ai falsi miti legati al raffreddore dei più piccoli. Sono i pediatri a dirci le cose a cui non dovremmo più fare caso.

Marinella Lavelli, pediatra di Milano, ci svela alcune regole da seguire:


  1. Portare i bambini al parco quando è freddo non è pericoloso: la trasmissione di virus e batteri all'aperto è difficile, ma è più facile in ambienti chiusi.

  2. Passeggiare nelle vie trafficate, invece, è sconsigliato.

  3. Non modificate l'alimentazione: il latte non favorisce la secrezione bronchiale.

  4. Il raffreddore passa da solo, senza cure se non una corretta igiene nasale e un po' di riposo.

  5. I lavaggi nasali sono importantissimi.

  6. La febbre è un sintomo, non una malattia. Date l'antipiretico solo se è elevata.

  7. I bambini devono ammalarsi, così il sistema immunitario impara a riconoscere virus e batteri.

Via | LaStampa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail