Epilessia, cosa fare e non fare in caso di attacco epilettico

Cosa fare se i nostri bambini sono soggetti ad attacchi epilettici? E cosa non fare?

L'epilessia è una malattia che si manifesta con ripetute crisi epilettiche che colpisce l'1% della popolazione. Nei bambini sono diverse, perché il cervello è ancora immaturo: le reazioni sono differenti anche in base alla zona del cervello che dà origine alla crisi stessa. Gli attacchi possono essere provocate da lesioni cerebrali congenite, come malformazioni o patologie prenatali, o acquisite, come traumi o accidenti vascolari. Il 60% dei casi ha esordio in età pediatrica.

In caso di crisi convulsiva mantenete la calma: se il bambino è caduto, mettergli un cuscino sotto la testa, ruotare il piccolo su un fianco, non cercare di aprire la bocca, non cercare di rianimare il bambino con tecniche inappropriate di massaggio cardiaco o respirazione assistita. Solitamente le crisi recedono spontaneamente in pochi minuti. Chiamate il medico pediatra o il pronto soccorso, senza spaventare il bambino.

epilepsy colorful word on the wooden background

Via | Ospedale Bambino Gesù

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail