Le poesie di Natale per bambini piccoli

Alcune tra le più belle poesie di Natale adatte ai bimbi più piccoli: brevi e di facile memorizzazione, insegnatele ai vostri figli

Le poesie di Natale per bambini piccoli

Il Natale rappresenta una delle occasioni ideali per riunire tutta la famiglia i cui componenti, magari, durante l'anno sono talmente assorbiti dai propri impegni quotidiani che faticano a trovare il modo di vedersi. Ecco perchè, quando pensiamo alle festività natalizie, viene subito in mente l'immagine di nonni, zii, amici e naturalmente i bimbi, intorno ad una tavola addobbata a festa, in un clima di gioia e serenità.

Spesso accade che i bimbi si cimentino in piccole esibizioni recitando le poesie imparate a memoria per l'occasione. Sotto ne abbiamo raccolte alcune semplici, in rima e adatte ai più piccoli perchè brevi e poco complesse, facilmente memorizzabili insomma, di autori famosi e non solo. Eccole di seguito.

L'Abete di Natale

Chi abita sull'abete
tra i doni e le comete?
C' è un Babbo Natale
alto quanto un ditale.
Ci sono i sette nani,
gli indiani, i marziani.
Ci ha fatto il suo nido
perfino Mignolino.
C'è posto per tutti,
per tutti c'è un lumino
e tanta pace per chi la vuole
per chi da che la pace
scalda anche più del sole

(Gianni Rodari)

Basta poco

Basta in Cielo una stella
per fare la sera più bella.
Basta un canto da nulla
a dondolare una culla.

(Renzo Pezzani)

L'albero dei poveri

Filastrocca di Natale,
la neve è bianca come il sale,
la neve è fredda, la notte è nera
ma per i bimbi è primavera:
soltanto per loro, ai piedi del letto
è fiorito un alberetto.

(Gianni Rodari)

Natale

La pecorina di gesso,
sulla collina in cartone,
chiede umilmente permesso
ai Magi in adorazione.

Splende come acquamarina
il lago, freddo e un po’ tetro,
chiuso fra la borraccina,
verde illusione di vetro.

Lungi nel tempo, e vicino
nel sogno (pianto e mistero)
c’è accanto a Gesù Bambino,
un bue giallo, un ciuco nero.

(Guido Gozzano)

C'è nel cielo una grande stella

C'è nel cielo una grande stella
C’è nel cielo una grande stella,
dietro di lei una pecorella.
Arrivano alla capanna
dove Gesù fa la nanna.
Ci sono Giuseppe e Maria
che gli fanno compagnia.
C’è il timido asinello
che riscalda il Bambinello.
Arrivano i pastori
per offrire i loro cuori.

(Via Filastrocche.it)

  • shares
  • Mail