Gioco della bottiglia per bambini: regole e penitenze

Ecco le regole del gioco della bottiglia per bambini con annesse idee per penitenze adatte ai più piccoli

Gioco della bottiglia per bambini: regole e penitenze

Il gioco della bottiglia è un classico tra i ragazzi ma, nella versione dedicata ai più grandicelli, prevede una serie di penitenze poco adatte ai bambini. Vorreste insegnarlo ai vostri figli per un passatempo divertente ed al quale dedicarsi in compagnia? Allora leggete sotto le regole ed i pegni più appropriati, per renderlo ancora più avvincente.

Il gioco della bottiglia è una di quelle attività perfette da fare in casa e risulta adatto nell'ambito di feste di compleanno ed altre occasioni nelle quali si verifichi la necessità di intrattenere i più piccoli.


Regole


Il gioco prevede che il numero dei partecipanti non sia inferiore a tre: più si è, ovviamente, e più appassionante risulterà. Dopo essersi disposti a cerchio per terra o ad un tavolo, i bambini dovranno fare roteare una bottiglia posta al centro della superficie. Il giocatore indicato dalla punta della bottiglia potrà scegliere quale penitenza far fare ad un compagno scelto di volta in volta. Il gioco non prevede alcun vincitore e prosegue fin quando se ne abbia voglia.

Penitenze


Le penitenze classiche prevedono un bacio, una carezza, un abbraccio oppure uno schiaffo. Tuttavia, per renderlo più in sintonia con la tenera età, potrete arricchirne il numero aggiungendo, ad esempio, l'imitazione del verso di un animale, il fissare negli occhi un altro compagno per 30 secondi senza ridere, recitare una poesia imparata a memoria, elencare le lettere dell'alfabeto al contrario o la tabellina di un numero a piacere, cantare la strofa di una canzone, mimare qualcosa da fare indovinare agli altri bambini, fare 10 saltelli sul posto, e così via.

Foto | Via Pinterest

  • shares
  • Mail