I terribili due anni: i consigli di Tata Adriana

I terribili due anni esistono, ma sopravvivere ai capricci si può con i consigli di Tata Adriana.

bambino capricci

I terribili due anni esistono, eccome se esistono. Non credete a quelle mamme che dicono che mai i loro figli hanno attraversato questa fase, perché le cose sono due: o stanno mentendo spudoratamente per far finta che i loro figli siano sempre stati degli angeli oppure la loro mente le sta proteggendo rimuovendo quei ricordi spiacevoli dei capricci dei bambini di due anni.

In inglese si chiamano i Terrible Twos, i Terribili due anni: chi poco prima, chi durante, chi dopo tutti i bambini, ognuno ovviamente a modo suo, attraversano questa fase: non durano a lungo, ma bisogna tener duro fino a quando il bambino li manifesta. Ovviamente noi genitori non dobbiamo cedere ai loro capricci, ma dobbiamo agire con fermezza, anche se a volte è dura e siamo stanchi e vorremmo solo urlare.

Tata Adriana, del famoso programma SOS Tata, ci dà preziosi consigli:


  • State calmi, non urlate e non agitatevi, sennò il bambino si agiterà di più. Trovate un sistema per calmarlo: un bicchiere d'acqua, una parola sussurrata all'orecchio, una canzone.

  • I no devono rimanere no: guardateli negli occhi mentre lo dicete e non usate gesti dolci nel farlo. Il No deve essere chiaro.

  • Quando fa i capricci, se è al sicuro, ignoratelo, non reagite.

  • Non date spiegazioni troppo lunghe sul perché non può fare una cosa: nel momento dei capricci non servirebbe, ma dopo è bene farlo.

  • Non compratelo con ricompense.

  • Attenzione, spesso i capricci sono sintomi di stanchezza.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail