Prove Invalsi della scuola primaria: cosa sono e come funzionano

Ecco cosa sono e come funzionano le prove Invalsi della scuola primaria.

Quaderni ordinati a scuola

Tutti avrete sentito parlare delle Prove Invalsi della Scuola Primaria, ma sappiamo esattamente cosa sono e come funzionano? Dal 2009 a oggi si tratta di una prova che viene proposta ai bambini della seconda e della quinta elementare (ma anche della terza media e della seconda superiore). Sono dei test che svelano quali sono le competenze apprese dagli alunni delle scuole elementari al secondo anno e al quinto anno della scuola elementare (dal momento che l'esame di quinta elementare è stato abolito).

In particolare i test si riferiscono a due materie: l'italiano, per valutare la comprensione dei testi, e la matematica, per valutarne la padronanza in ambiti concreti. I test servono anche alle scuole per capire se bisogna migliorare o cambiare qualcosa nei programmi e nelle metodologie di didattica.

Il risultato dei test Invalsi della scuola primaria non è considerato per la valutazione finale degli studenti, dal momento che rimane anonimo. La valutazione riguarda, invece, l'istituto scolastico, che così può paragonare i propri esiti con quelli di istituti simili per provenienza, tipologia, sia a livello locale sia a livello nazionale.

Le prove hanno diversi gradi di difficoltà, proprio per valutare le reali competenze acquisite dagli studenti della scuola elementare: gli esami relativi alla lingua italiana cercano di valutare se il ragazzo riesce a comprendere quello che sta leggendo, mentre per quelli inerenti alla matematica si cerca di applicare le nozioni apprese in classe a casi non prettamente scolastici, ma che prevedono un ragionamento di tipo matematico.

Di solito gli insegnanti propongono, prima del test Invalsi vero e proprio, delle prove ai propri studenti, per allenarli e per farli entrare nel meccanismo di questi esami. Le esercitazioni servono principalmente per non arrivare impreparati di fronte a una tipologia di test che potrebbe risultare loro nuovo e sconosciuto.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail