Calo delle vaccinazioni: la SIN sottolinea l'importanza dei vaccini per una crescita sana

Le vaccinazioni sono importanti per una crescita sana dei neonati: a sottolinearlo i neonatologi della SIN.

vaccinazione

Il calo delle vaccinazioni è un problema per la salute dei bambini: si espongono i più piccoli a un elevato rischio, come sottolineato dalla Società Italiana di Neonatologia (SIN). Ogni neonatologo iscritto alla SIN si impegna, nella Settimana Mondiale delle Vaccinazioni, a informare i genitori sui rischi derivanti dalla mancata vaccinazione. Mauro Stronati, presidente, spiega:

Non si può e non si deve mettere in discussione l’importanza e la necessità delle vaccinazioni per il bene del singolo e della comunità. Se un numero consistente di genitori opterà per non vaccinare il proprio bambino verrà meno l’effetto gregge, cioè la protezione derivante dalle vaccinazioni collettive, che finora ha rappresentato una garanzia, in particolare per quei bambini che non hanno potuto ricevere le vaccinazioni perché immunodepressi o affetti da gravi patologie croniche.

Dall'inizio del 2017 in Italia si è verificato un aumento dei casi di morbillo: 100 persone contro le 844 dell'anno precedente. Nel 33% dei casi si è avuta una complicanza, nel 41 un ricovero e nel 14 un accesso al Pronto Soccorso. Il 90% non era vaccinato.

Inoltre siamo a conoscenza di lattanti che hanno contratto la meningite da Haemophilus influenzae di tipo b (Hib), malattia prevenibile con la vaccinazione, e che ora portano con sé le sequele neurologiche incluso un ritardo mentale, come effetto della scelta dei loro genitori; o di adolescenti non vaccinati che hanno contratto la poliomielite e vivono ora le conseguenze della paralisi neurologica.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail