Come fotografare i bambini piccoli in casa o in studio, fermi o in movimento

Come fotografare i bambini piccoli? Ecco qualche piccolo consiglio.

fotografare i bambini

Come fotografare i bambini? E' la domanda che si fanno tutti i genitori quando decidono che è venuta l'ora di fare un bel book fotografico a tutta la famiglia, magari da inviare ai nonni o da conservare per i propri figli quando sono grandi. Mettiamoci l'anima in pace: non è facile, soprattutto fotografare i bambini piccoli, sempre in movimento.

Certo, in studio è più facile, perché i fotografi professionisti sanno come fare ed escogitano sempre trucchi interessanti per fotografare i bambini. Ma se vogliamo fare degli scatti fotografici in casa, come possiamo fare. Ecco i consigli più utili:


  • Ci vuole pazienza e ci vogliono molti scatti: con la fretta non si va da nessuna parte.

  • Fate scatti di continuo: prima o poi una foto bella salterà fuori.

  • Aumentato la velocità di scatto, così da bloccare ogni movimento dei bambini.

  • Mettiamoci al loro livello per fare le foto.

  • Non obbligate i bambini a fare pose o facce o mosse che non vogliono: la naturalezza premia sempre.

  • Scegliete lo sfondo migliore, circondate i bambini di giochi, permettete loro di scegliere come vogliono essere fotografati.

  • Scegliete la location migliore: in casa riuscirete a controllarli meglio, in giardino sarà un po' più dispersivo, ma le foto saranno più belle.

  • Vestite bene i bambini, pettinateli, lavate la faccia, anche se spesso le foto migliori sono quelle in cui sono scompigliati, perché è così che li vediamo più spesso.

E per la foto ufficiale con tutta la famiglia? O vi affidate alla fortuna e all'autoscatto o, almeno per questa volta, chiedete a un bravo fotografo!

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail