Come asciugare i capelli a un neonato

Alcuni consigli utili su come asciugare la testolina del bebè dopo il bagnetto

Come asciugare i capelli a un neonato Se è vero che non tutti i neonati hanno tanti capelli, è anche vero che ad ogni bagnetto debbano essere assolutamente asciugati per evitare spiacevoli conseguenze, come ad esempio un raffreddore o, peggio, la febbre. I piccoli a questa età sono talmente cagionevoli che tutte le precauzioni sono bene accette.


Come asciugare i capelli a un neonato quindi? Durante i primi mesi di vita, data la delicatezza della cute dei bimbi, è preferibile non utilizzare il phon, troppo aggressivo specie per così pochi capelli. E' consigliabile, quindi, tamponare delicatamente la testolina con un panno o un asciugamano fatto di materiali a prova di allergia - come il cotone o il lino - quindi spazzolarla con una spazzatola a setole fitte. Non sfregate la pelle del bambino, limitatevi ad un massaggio delicato da effettuare con i polpastrelli: il piccolo si rilasserà.

Durante l'estate è possibile semplicemente lasciarli asciugare all'aria constatando, però, che non rimangano umidi. Altra soluzione pratica e indolore è rappresentata dall'accappatoio per neonati dotato di cappuccio, con il quale si può evitare che il bimbo prenda freddo (anche alla testa) dopo il bagnetto.

Una volta più grandicello, quando i capelli iniziano ad essere tanti, si può passare al phon, magari uno adatto ai neonati, da impostare rigorosamente sul getto meno forte e tiepido. Asciugacapelli e neonati: non è sempre un'ottima combinazione. Spesso i bimbi ne sono spaventati o infastiditi. Potreste risolvere acquistando un phon silenzioso per bambini.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail