Zaino per la scuola uguale per tutti i bambini: sì o no?

Una scuola a Novara ha deciso per i bambini devono avere tutti lo zaino, le mamme si dividono tra chi è d'accordo e chi no...

Zaino per la scuola uguale per tutti i bambini

Qualche giorno fa una fotografia pubblicata su Facebook ha acceso un interessante dibattito tra mamme ed educatori. Una ragazza ha pubblicato una foto della nipotina all’uscita da scuola che aveva lo zaino uguale a quello degli altri compagnetti. Una scelta della scuola "Bottacchi", che si trova Novara, per fare in modo che i bambini siano tutti uguali, senza differenze tra chi ha lo zaino delle principesse vere e chi quello dei cinesi. La scuola ha creato dei kit con zaino, diario, penne e tutto ciò che serve ad un bambino a scuola, il prezzo è ovviamente molto più basso rispetto ai prodotti di marca, ma è democratico e uguale per tutti.

Questo post ha suscitato tantissimi consensi, ma anche qualche parere contrario. È giusto non dare ai bambini la possibilità di scegliere il proprio zaino? Annullare così la loro individualità? La verità è che ai bambini queste cose importano poco, uno zaino è solo uno zaino, e se lo zaino, la tutina o il portapenne griffato diventano di fondamentale importanza è perché lo sono per i genitori, sono loro che trasmettono queste cose i figli. L’individualità dei bambini non passa per uno zaino o un paio di scarpe, è qualcosa di più profondo e che riguarda la sfera emotiva e creativa: come e cosa disegna, che utilizzo fa dei colori, se gioca con gli altri, come interagisce, cosa preferisce a scuola, se è timido o no. Sono queste le cose che fanno la differenza e che distinguono un bambino da un altro.

Quando io ero alle elementari andavo dalle suore e per 5 anni tutti abbiamo avuto lo stesso diario ed era una cosa normale, perché in quella scuola si faceva così. Ognuno di noi attaccava gli adesivi che voleva, ci faceva dei disegni, o lo lasciava com’era, in base al proprio carattere e alla propria vena artistica. Sono sopravvissuta al trauma del non poter avere un diario scelto da me? Certo!

I genitori dovrebbero rispettare le regole della scuola e dare il buon esempio ai loro figli. Uno zaino è solo uno zaino, se la scuola preferisce non sottolineare le differenze economiche tra i bambini, probabilmente un motivo valido c’è, ed è giusto rispettarlo, soprattutto perché parliamo di dettagli che non influiscono negativamente sull’educazione, sulla crescita e sull’offerta formativa.

Voi che ne pensate?

via | repubblica
foto | iStock

  • shares
  • Mail