Come cambia il corpo in gravidanza

Come cambia il corpo in gravidanza: ecco come le donne cambiano quando sei incinta.

Come cambia il corpo in gravidanza

Come cambia il corpo in gravidanza? Durante i 9 mesi di gestazione sono molti i cambiamenti ai quali deve andare incontro una donna incinta. Se nelle prime settimane di gravidanza esteriormente sono quasi impercettibili, andando avanti e avvicinandosi al parto sono sempre più visibili. Ma anche se non si vedono, sono molte le modifiche che il corpo femminile subisce in questo momento delicato della sua vita.

Accettare il corpo che cambia in gravidanza non sempre è facile: bisogna comunque seguire uno stile di vita sano e una corretta alimentazione, per evitare di prendere troppo peso e incappare in disturbi come il diabete gestazionale. Bisogna però anche accettare il fatto che il nostro organismo cambia per ospitare in grembo il nostro bambino. E poi, in fin dei conti, 9 mesi passano più o meno in fretta!


Come cambia il corpo in gravidanza


Innanzitutto è normale che il corpo in gravidanza aumenti di peso. Di solito è consigliabile un costante e graduale aumento compreso tra i 9 e i 12 chilogrammi, ma tutto dipende dal peso di partenza della mamma. Considerate che oltre al vostro peso "normale" dovrete aggiungere il feto che cresce, l'utero che si allarga, la placenta, il liquido amniotico, le membrane, senza dimenticare una maggiore ritenzione dei liquidi e il deposito di tessuto adiposo.

Anche il seno cambia in gravidanza. Le mammelle diventano più grandi, areole e capezzoli più scuri. Si può già notare una secrezione liquida (il colostro potrebbe arrivare a fine gravidanza!).

Il corpo cambia anche postura: il peso ci porta ad avere una posizione non proprio corretta della schiena. Da qui derivano tutti i dolori di cui possiamo soffrire nei 9 mesi.

Negli ultimi mesi di gravidanza, inoltre, affaticamento e gonfiore saranno i nostri compagni. Senza dimenticare la pancia, che pian piano cresce. E il gonfiore di viso e labbra che preannuncia che il parto è imminente (ma non in tutte le donne avviene!).

Via | Ministero della Salute

Foto iStock

  • shares
  • Mail