Gli oli da bagno non aiutano a lenire l'eczema nei bambini

Per curare l'eczema nei bambini non è necessario utilizzare gli oli emollienti nell'acqua del bagnetto.

eczema nei bambini

L’eczema è una delle malattie infiammatorie della pelle più frequenti tra i bambini, oltre alle cure farmacologiche i medici consigliano spesso anche dei rimedi naturali per alleviare fastidi e rossori. Nella maggior parte dei casi l’eczema guarisce nell’arco di qualche settimana ma a volte i bambini che ne sono affetti se lo trascinano dietro per anni, fino a quando il sistema immunitario si assesta e si rinforza. Uno dei trattamenti utilizzati per l’eczema dei bambini solo gli oli da aggiungere all’acqua mentre si fa il bagnetto, una ricerca ha però dimostrato che sono inutili e che non servono a migliorare la situazione.

Lo studio è stato fatto dai medici dell'università di Southampton e in seguito è stato pubblicato sul British medical journal, in pratica secondo loro il trattamento con gli oli da bagno è ininfluente sull’eczema dei bambini, ragion per cui si può non usare.

La cura tipica per l’eczema dei bambini sono degli emollienti in tre diversi formati: pomate da spalmare, sapone specifico e oli da aggiungere all’acqua. Molto spesso i prodotti vengono prescritti anche in combinazione tra loro e, qualche volta, anche associandoli ad antistaminici e a pomate cortisoniche, in base al tipo di eczema e a ciò che l’ha scatenato.

Lo studio è stato condotto su 482 bambini di età compresa tra 1 e 11 anni che sono stati divisi in due gruppi, uno trattato con gli oli da bagno e l'altro senza, entrambi in associazione agli emollienti da spalmare e alle creme con corticosteroidi. Dopo quattro settimane di terapia è emerso che entrambi i gruppi avevano ottenuto i medesimi risultati, ciò vuol dire che il trattamento con gli oli da bagno non aggiungeva ne toglieva nulla al percorso terapeutico.

Bisogna sempre valutare caso per caso e seguire il parere del dermatologo, ma questa ricerca può essere un aiuto per non spendere soldi inutili in prodotti che non funzionano.

via | ansa
Foto | iStock

  • shares
  • Mail