James Harrison: va in pensione in donatore di sangue che ha salvato 2,4 milioni di bambini

Va in pensione l'uomo che con le sue donazioni di sangue ha sconfitto la malattia emolitica del neonato e salvato la vita a 2,4 milioni di bambini

James Harrison

La storia di James Harrison sembra magia e invece è tutto vero: è uno di quei casi in cui la realtà supera la fantasia. James Harrison è un uomo di 81 anni che nella sua lunga vita ha salvato ben 2,4 milioni di bambini grazie al suo sangue, nel suo plasma c’è infatti un raro anticorpo che permette al sangue della mamma di non attaccare quello del bambino.

Per 60 anni James ha donato il suo sangue e qualche settimana fa lo ha fatto per l’ultima volta, la donazione numero 1.173 è stata l’ultima, probabilmente perché un po’ troppo grande per continuare a fare questa vita. Quando James Harrison aveva 14 anni fu operato e gli venne asportato un polmone, a quei tempi furono necessarie varie sacche di sangue per mantenerlo in vita. Appena James compì 18 anni decise di ricambiare il favore e di donare il sangue, grazie a questo gesto i medici si accorsero che il suo sangue era molto speciale e poteva salvare la vita a tantissimi bambini.

Il plasma di James viene utilizzato per curare la malattia emolitica del neonato (MEN, eritroblastosi fetale), una condizione che si verifica quando il sangue della mamma entra in contatto con quello del feto, se uno è RH negativo e l’altro RH positivo. Durante il parto il diverso tipo di sangue entra in contatto e quello della mamma riconosce come estraneo quello del bambino, sul momento non succede niente, ma la madre si immunizza e conserva nella sua memoria questo sangue diverso da attaccare. Nel caso di una seconda gravidanza, se c’è un RH diverso da quello della mamma, il corpo attacca il feto.

Per evitare l’immunizzazione alla mamma viene iniettato uno speciale plasma che riesce a disattivare l’attacco immunitario contro i globuli rossi del feto. Questo trattamento, chiamato immunoprofilassi anti-D, va fatto entro 72 ore dal parto e protegge le future gravidanze.

Grazie a persone come James Harrison la ricerca è riuscita ad andare avanti e tante mamme hanno potuto abbracciare i loro bambini, ma la cosa ancora più bella è che grazie alla notorietà e alla storia di quest’uomo, tante altre persone hanno iniziato sangue e plasma. In Australia esistono altri 200 donatori come James Harrison che con un piccolo prelievo regalano la vita a tanti bambini.

  • shares
  • Mail