Corsi di musica per bambini, a che età iniziare?

A che età i bambini possono iniziare a studiare musica? Ecco come sono organizzati i corsi per i piccoli.

Two little girls at music school. Girls practice in the school of music.

I corsi di musica per bambini sono divertenti e soprattutto sono un modo per avvicinarsi a questo mondo, fatto di suoni, note e anche studio fin da piccolissimi. Sono adatti a chi ha una predisposizione spiccata ma anche a chi ha bisogno di modulare la voce o ad ascoltare i ritmi. Insomma, non iscrivete i bambini pensando a loro come piccoli Mozart, ma fatelo consapevoli che gli state dando una chance.

I primi corsi sono quelli di propedeutica musicale o gioco-musica e dovrebbero essere aperti ai bimbi tra i 3 e i 4 anni (talvolta anche 2) fino ai 5/6 anni. Attraverso giochi musicali, che prevedono l'integrazione fra stimolazione musicale e movimento del corpo, i bambini stabiliscono delle relazioni con lo spazio che li circonda e con gli altri. Imparano quindi a riconoscere e riprodurre i ritmi, a concentrarsi e a rilassarsi, nella seconda fase – quella avanzata – imparano le note e a distinguere tra generi musicali.

Ci sono poi dei corsi da 0-2 anni, che di solito si trovano solo nelle grandi città, dove il bambino si misura all’ascolto della musica con la sua mamma. In questo caso è apprendimento passivo ed è più un modo per alimentare questo rapporto già speciale con il genitore.

Dai sei anni in poi ci si può avvicinare a uno strumento musicale a scelta. Iniziare da piccoli è sicuramente più facile e meno noioso perché gli esercizi e l’apprendimento necessari sono più elementari e le attitudini musicali hanno tutto il tempo di emergere.

  • shares
  • Mail