I bambini di oggi sono più pazienti rispetto a 50 anni fa

Negli ultimi anni i bambini sono diventati molto più pazienti. Il merito? L’introduzione delle nuove tecnologie.

High Angle View Of Cute Little Child Playing Game On Digital Tablet

I bambini di oggi sono più pazienti. Lo avresti mai detto? È proprio così, secondo uno studio dell’American Psychological Association che ha svelato che i bambini in età prescolare, dai 3 ai 5 anni, hanno un maggiore livello di autocontrollo rispetto a 50 anni fa, dato che riescono a resistere a una piccola tentazione, come un dolcetto, pazientando più a lungo pur di ottenere una ricompensa maggiore – ovvero più dolci.

Questo sembra essere il risultato di un’educazione scolastica precoce e dell'avvento delle tecnologie digitali. Dai risultati, è emerso che i bambini nati a partire dal nuovo millennio riuscivano ad aspettare in media due minuti in più, all’interno dei dieci minuti della durata del test, prima di mangiare i dolcetti, rispetto ai bambini nati negli anni ’60 e un minuto in più rispetto a quelli degli anni ’80. Stephanie M. Carlson, psicologa alla University del Minnesota, primo autore, ha commentato:

“Riteniamo che le maggiori abilità di pensiero astratto, l’anticipazione della scolarizzazione, i cambiamenti nell’assetto della famiglia e le abilità cognitive legate proprio alle tecnologie potrebbero essere alla base della capacità di ritardare la gratificazione”.

E non è tutto, perché l’abilità di ritardare una gratificazione è stata associata dagli scienziati con una serie di risultati positivi nell’adolescenza e in età adulta, fra cui maggiori competenze accademiche, punteggi del test Sat (Scholastic Aptitude Test, spesso utilizzato negli Usa) più elevati, un peso corporeo più equilibrato, una maggiore responsabilità sociale, capacità di affrontare lo stress e di relazionarsi con i propri pari.

  • shares
  • Mail