I bambini concepiti in estate sono più grassi

I bambini sono sempre più grassi o in sovrappeso, secondo uno studio svizzero il peso del bambino potrebbe dipendere dal mese di concepimento.

Concepimento

Non è facile programmare una gravidanza, anzi non c’è nulla di più complesso, perché il corpo è imprevedibile. Sappi però, che secondo uno studio svizzero pubblicato su 'Nature Medicine' e condotto da un team di scienziati del Policlinico federale Eth di Zurigo, i bambini concepiti in inverno sono naturalmente più magri e non avranno problemi nella maggior parte dei casi di obesità o sovrappeso.

Secondo i ricercatori, la stagione in cui scatta il conteggio dei 9 mesi di attesa conta e pesa sulla bilancia del futuro bebè. Come mai? La responsabilità questa volta è dei papà: gli uomini che prima di un rapporto sessuale trascorrono del tempo a temperature più basse trasmettono alla prole una quantità maggiore di grasso bruno. Quello 'buono' brucia-calorie, che presente in percentuali superiori è associato a un minor rischio di chili di troppo e disturbi metabolici. Christian Wolfrum dell'Eth, responsabile dello studio che rimbalza sulla stampa britannica, come riporta l’Adnkronos, ha commentato:

"Finora l'ipotesi era che questo avesse a che fare con le temperature alle quali le persone sono state esposte nel corso della vita, ma le nostre osservazioni suggeriscono che anche le temperature precedenti al concepimento potrebbero influenzare la quota di grasso bruno".

È quindi importante la temperatura in cui avviene il concepimento perché sembra poter produrre direttamente dei cambiamenti epigenetici nei figli. Questo dettaglio spiegherebbe l'aumento dei tassi di obesità negli Usa, dove le temperature medie indoor negli ultimi decenni si sono alzate.

  • shares
  • Mail