Quanto costa mantenere un figlio fino a 18 anni

Mantenere un figlio fino a 18 anni costa come comprare una macchina di lusso: ormai avere bambini è solo per redditi medio alti.

Una volta le famiglie più povere facevano figli perché rappresentavano una risorsa, una forza lavoro. Oggi i figli sono per le coppie che stanno bene, che possono permetterselo perché i costi sono davvero esorbitanti. Secondo uno studio sul caro-bimbo condotto dall’Osservatorio Federconsumatori, dalla culla al compimento dei 18 anni, crescere un figlio in Italia per una famiglia con reddito medio costa quanto una Ferrari.

Si inizia con il primo anno di vita, in cui le spese sostenute variano in base al reddito tra i 7 e i 15 mila euro, prima ancora ci sono circa 2mila euro per le visite di controllo in gestazione e vari esami. Si arriva a un valore che supera i 170mila euro ai 18 anni (che comprende tutto: vestiti, cibo, alloggio, mezzi di trasporto, pc, gite scolastiche, divertimento, vacanze, ecc). Lo studio però si ferma qui, non considera che i genitori spesso vanno avanti altri 10 anni a mantenere i figli pagando università, corsi di laurea e master, più vitto e alloggio.

E se i figli sono due? Secondo Federconsumatori il costo in questo caso è di circa 20mila euro l’anno. Una bella cifra, se si considera che dal 1970 le spese mantenere un figlio in Italia sono cresciute del 20-25%. Ecco qui come si può spiegare il calo delle nascite: il desiderio di diventare genitori si scontra con i costi della vita. I costi italiani sono il linea con quelli di Francia, Svizzera e Germania dove però le politiche per la famiglia sono molto più efficienti e di reale sostegno.

  • shares
  • Mail