Pertosse tra i bambini: 24milioni di casi nel mondo nei piccoli con meno di 5 anni

La pertosse è una malattia altamente contagiosa: nel 2014 ha fatto 24milioni di casi nel mondo in bambini di età inferiore ai 5 anni

La pertosse è tornata e si sta diffondendo tra i bambini. È una malattia che può essere molto pericolosa nei primi mesi vita e spesso la principale fonte di infezione è proprio la mamma. In Emilia-Romagna il numero di casi tra i bimbi fino a 12 mesi è passato da 24 nel 2015 a 32 nel 2016. Nel 2014 ha fatto registrare oltre 24milioni di casi nel mondo in bambini di età inferiore ai 5 anni e 160mila decessi. La Regione Emilia-Romagna sa sostenendo un’importante campagna di sensibilizzazione sulla vaccinazione antipertossica in gravidanza.

I neonati non possono essere vaccinati fino a circa il quinto mese e anche dopo, prima di raggiungere la copertura tutale delle tre dosi, devono passare altri 10 mesi. È importante dunque che la mamma tra il secondo e il terzo trimestre, idealmente intorno alla 28esima settimana, si vaccini al fine di consentire alla gestante la produzione di anticorpi sufficienti e il loro passaggio alla placenta.

Si tratta di un’infezione molto contagiosa e si trasmette da persona a persona prevalentemente con starnuti e tosse ma anche con il respiro, ad esempio quando il neonato sta sul petto della mamma. Ovviamente, il neonato, soprattutto nei primi sei mesi di vita, sta a contatto con la mamma quasi in modo esclusivo: detto ciò la vaccinazione è consigliata a tutte le persone che stanno o staranno a contatto con il nascituro.

Via | ClicMedicina

  • shares
  • Mail