I bambini passano 2 ore e mezza al giorno giocando con lo smartphone

Più di due ore e mezza al giorno davanti allo smartphone, passatempo preferito di tutti i bambini della generazione digitale.

Bambini completamente dipendenti dagli smartphone. A rivelarlo è uno studio Norton basato sulle interviste a 7.000 genitori in Europa (considerati 10 paesi): il 71% dei bimbi italiani predilige il telefonino per trascorrere il tempo libero. Per noi genitori non dovrebbe essere un novità: quante volte avete dato il telefono al vostro bimbo?

I telefoni di nuova generazione sono apprezzati dai piccoli più di televisione e videogiochi, più di lettura e attività all’aperto. Le persone interpellate sono genitori con figli nati già nell’era digitale, per cui un mondo senza tablet o telefonini risulta inconcepibile. È un mondo che non hanno mai conosciuto. Tre intervistati su quattro sostengano che siano gli stessi genitori a dare un cattivo esempio ai figli trascorrendo troppo tempo online.

Purtroppo, come abbiamo già detto in diverse occasioni, i piccoli imparano per imitazione e le abitudini dei genitori si riflettono sui ragazzi. Secondo i dati, per il 58% dei bambini è il modo prediletto per passare il tempo libero. La tendenza è ancor più accentuata in Italia, dove il 71% dei figli ama utilizzare i telefonini intelligenti sopra ogni altra cosa, che si tratti di tablet, videogiochi o televisione.

Qual è il vero problema? Il tempo trascorso con il mano il telefono: ben due ore e mezza di media ogni giorno davanti allo schermo di uno smartphone, meno del tempo trascorso all’aperto, che si ferma mediamente a un’ora e 58 minuti. Attenzione alla salute fisica e mentale.

  • shares
  • Mail