La Cucaracha, le regole del gioco della Ravensburger

Come si gioca a La cucaracha e quali sono le regole del gioco firmato Ravensburger che piace tanto ai bambini.

Che cosa regalare a Natale ai bambini? Sicuramente un gioco in scatola è una bella idea, perché permette di passare del tempo insieme, è educativo e non occupa molto spazio. I genitori lo sanno bene quanto sia importante non restare seppelliti dai giocattoli. La cucaracha è uno dei prodotti più di moda. È pensato per ragazzini dai sei anni in su e permette partire che coinvolgano dai 2 ai 4 giocatori.

In che cosa consiste e quali sono le regole del gioco? Il nome la dice lunga. I protagonisti sono disgustosi scarafaggi che debbano essere intrappolati prima scappino ovunque. Il giocatore deve tirare un dado che mostrerà quale posata utilizzare (cucchiaio, coltello o forchetta). Chi saprà girare le posate con abilità, potrà far cadere in trappola lo scarafaggio.

Le posate devono essere girate in modo che si incastrino perfettamente. Ciò significa che non devono mai trovarsi in posizione obliqua. E attenzione anche a questa regola: non avete molto tempo per girare la posata. Se un giocatore indugia troppo a lungo, gli altri concorrenti possono incitarlo all’azione! Il gioco prosegue in senso orario e il giocatore seguente deve tirare il dado e girare la posata corrispondente. Per ogni scarafaggio catturato, si riceve un gettone e chi conquista per primo 5 gettoni, vince la partita.

In ogni confezione trovate: 1 tabellone di gioco da affrancare alla scatola, 4 trappole, 24 posate in plastica (8 cucchiai, 8 coltelli, 8 forchette) con fermi per attaccarle al tabellone, 1 HEXBUG nano dotato di pila, 18 gettoni, 1 dado e 2 adesivi/porte per decorare il piano di gioco. La cucaracha è un prodotto Ravensburger.

  • shares
  • Mail