Neonati, a 3 giorni sanno già distinguere le parole

Il linguaggio si sviluppo molto rapidamente nel bambino. I piccoli, dopo pochi giorni di vita, sono già in grado di distinguere le parole. A sostenerlo è uno studio condotto da un team di ricercatori della Sissa in Italia, del Neurospin Centre in Francia, dell'Università di Liverpool e di quella di Manchester, che ha indagato alcune specifiche abilità proprie dei neonati.

Esistono secondo gli esperti due meccanismi: la melodia e le statistiche del linguaggio. Il primo è quel sistema che permette ai piccoli di riconoscere una parola, riuscendo a identificare il momento del suo inizio e quello della sua fine.

Le statistiche del linguaggio, invece, spiegano quel processo grazie al quale il cervello è in grado di analizzare la frequenza derivante dall’unione dei suoni di ogni singola parola. I risultati del test saranno preziosi in futuro, per delineare chiaramente i processi che regolano nei bambini l’apprendimento della lingua. Alissa Ferry, autrice della ricerca, ha così commentato:

"Pensiamo che questo studio metta in evidenza quanto siano veramente senzienti i neonati e quante informazioni assorbano questo è abbastanza importante per i neo genitori e dà loro un'idea di come il bambino li stia ascoltando”.

Per raggiungere questo risultato, hanno fatto ascoltare ai piccoli di 3 giorni un audio di 3 minuti, nel quale tra un insieme di sillabe venivano pronunciate quattro parole senza alcun significo. Nel corso del test, grazie alla spettroscopia, un potente metodo di indagine indolore, sono riusciti a evidenziare quali aree cerebrali si attivano nei bimbi in particolari circostanze. È qui che hanno capito che i bimbi così piccoli sono già in grado di distinguere le parole.

  • shares
  • Mail