Valtellina, il banco con bicicletta per bambini iperattivi

In Valtellina per i bambini iperattivi nelle aule scolastiche è arrivato il banco che è anche una bicicletta.

bicibanco

In Valtellina, in una scuola di Teglio, è arrivato un banco davvero molto particolare. È la cosiddetta "bicibanco", un tavolo montato sopra una cyclette, che permette ai bambini iperattivi di fare movimento e rimanere in attività mentre sono in classe con i compagni e con gli insegnanti. Si tratta di un esperimento dedicato a tutti i bambini che soffrono di Adhd, Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività.

Per tutti questi bambini stare 4 o 8 ore seduti su una sedia dietro un banco è difficilissimo. Per questo l'istituto comprensivo di Sondrio ha deciso di sperimentare questa soluzione rivoluzionario. Che aiuta i bambini a seguire le lezioni, continuando a fare attività, i compagni a non essere distratti e i professori a tenere la loro lezione.

Laura Branchi, vice dirigente dell’Istituto comprensivo di Teglio, spiega:

Ci sono tanti bambini iperattivi che proprio non ce la fanno a stare fermi. L’abbiamo collocata in un’aula apposita e abbiamo organizzato uno schema orario. Penso che per essere efficace il progetto vada inserito in un contesto: i bambini che ne hanno bisogno devono rispettare dei turni, non possono utilizzarla quando vogliono.

Al momento la userà solo un bambino, ma nel plesso sono almeno quattro i bambini che potrebbero ricorrere a questa cyclette con un ripiano al posto del manubrio, creata dal Fab-Lab di Sondrio che l'ha donata alla scuola. Ma funziona?

È tutto molto nuovo, abbiamo appena incominciato a usarla, ma trovo che sia molto utile: aiuta gli studenti a canalizzare le energie.

La bici-banco non è nuova. L'ha inventata Mario Leroux, un pedagogista canadese. E in a ltri paesi del mondo è già una soluzione adottata per bambini con ADHD, disturbo che colpisce dal 5 all'8% degli studenti.

Foto Twitter

  • shares
  • Mail