Cheese Challenge, i genitori si divertono a lanciare sottilette in faccia ai bambini

Il nuovo passatempo preferito del web è la Cheese Challenge, la moda di colpire i bambini con una sottiletta e filmare la reazione.

Ci sono giochi divertenti e giochi stupidi. Esiste una nuova moda social, dove le vittime sono i bambini, che sta raccogliendo moltissimo successo. Su Twitter, per esempio, c’è un vero e proprio boom di video a tema. Di che cosa si tratta? È la Cheese Challenge. Più che una competizione è uno scherzo.

Si lanciano delle sottilette in faccia al bambino e si riprendono le reazioni: il più delle volte, finisce con il bimbo che addenta il pezzo di formaggio. Il fenomeno social nasce da un utente che su twitter ha condiviso un video in cui si vedeva una persona lanciare una sottiletta sulla fronte di un bimbo. Il filmato è diventato virale superando otto milioni di visualizzazioni.


E così è partito un fenomeno virale. Ovviamente non è la cosa più educativa che il popolo del web potesse inventarsi. Sono in molti gli utenti che si sono lamentati: alcuni parlano di abusi perché ci sono piccoli che si mettono a piangere. Sono intervenuti anche gli animalisti, perché molti utenti hanno sostituito il bambino con gli animali domestici.

Oggettivamente è semplicemente un gioco demenziale. A dirla tutta è molto diseducativo. Non si può parlare di abuso fisico, sicuramente lanciare formaggio non aiuta il bambino a comprendere che con il cibo non si gioca, che a tavola ci si deve comportare in un certo modo e non favorisce sicuramente un buon rapporto con il cibo. A tutto questo aggiungiamo l’umiliazione di essere ripresi e sparati nel web senza consenso. La domanda da porsi è una sola: perché?


Via | Leggo

  • shares
  • Mail