Bambini abbandonati in auto: slitta l’obbligo dei sistemi di allarme

L’obbligo di inserire dei dispositivi antiabbandono sui seggiolini auto dei bambini nelle macchine ha subito dei ritardi e slitta probabilmente a novembre.

Si è tanto discusso dei sistemi di allarme per evitare casi di bambini abbandonati in auto, soprattutto in estate, quando le alte temperature trasformano le macchine in trappole mortali. Il prossimo primo luglio avrebbe dovuto entrare in vigore la norma che consente di trasportare bambini in auto soltanto se la stessa vettura è dotata di un sistema capace di impedire tale dimenticanza. Purtroppo i tempi legislativi causano uno scivolamento dell’obbligo probabilmente a novembre 2019.

La nuova norma era stata approvata dal Parlamento nell’ottobre del 2018, con l’introduzione dell’obbligo in via generale. Entro il 27 dicembre ci voleva una specifica della descrizione dei dispositivi. Purtroppo, solo 21 gennaio 2019, dunque un mese dopo, la bozza completa del testo ha iniziato l’iter approvativo. Dopo aver ottenuto il nulla osta del Consiglio di Stato la procedura stabilisce che ci siano altri 120 giorni per arrivare alla effettiva e definitiva entrata in vigore della norma. Risultato? A luglio la normativa non entrerà in vigore.

Ovviamente, potete comunque dotarvi di un dispositivo, perché sul mercato sono già in vendita. Sono tutti apparecchi che però non si possono considerare a norma, perché l’Europa non ha ancora dato il suo ok definitivo.

Via | Al Volante

  • shares
  • Mail