Infezioni della pelle nei bambini, rimedi e consigli

Cosa fare in caso di infezioni della pelle nei bambini? Ecco i rimedi utili e i consigli dei pediatri.

infezioni della pelle bambini

In estate le infezioni della pelle nei bambini aumentano. In particolare di infezioni batteriche, ma non solo. Anche solo una ferita o una puntura di insetto, ma anche un semplice graffio, possono presentare la pta di ingresso per batteri che possono causare infezioni che presto si possono diffondere ad altri parte del corpo.

Per evitare l'insorgenza di infezioni bisogna mantenere la pelle dei più piccoli pulita e idrata, esponendola al sole solo nelle ore più fresche e con l'adeguata crema.

Ma quali sono le forme di infezione della pelle più comuni?

Impetigine


Sicuramente è l'infezione cutanea più comune nei bambini con età tra i 2 e i 5 anni. A livello mondiale colpisce il 12% dei bambini. Tra i fattori di rischio citiamo:


Può essere non bollosa, solitamente provocata dallo Staphylococcus aureus (nel 70% dei casi) e dallo Streptococcus pyogenesm e si manifesta con vescicole o pustole che diventano croste gialle. E può essere bollosa, causata dallo Staphylococcus aureus, manifestandosi con bolle trasparenti sotto le ascelle, sul collo o nella zona del pannolino. Come si cura l'impetigine? Con l'ozenoxacina, una pomata antibiotica battericida.

Micosi dei bambini


Le infezioni micotiche sono causate dai funghi o miceti. In estate il contagio è più facile: possono colpire il cuoio capelluto, la cute glabra. Nel primo caso notiamo papule alla base del follicolo che diventano placche circolari squamose. Si nota alopecia e prurito. Nel secondo caso notiamo placche squamose con lesioni ad anello.

Le cure per le micosi sono tramite farmaco antifungino.

Verruche cutanee


Sono lesioni di origine virale, causata dal Papillomavirus. Colpiscono il 5-10% dei bambini. Le papule circoscritte e rugose si manifestano soprattutto su mani, dita, volto, ginocchia e gomiti, quelle piane possono anche comparire per traumi. Se non trattate si possono diffondere facilmente. Si consiglia l'uso di pomate all'acido salicilico.

Foto Pixabay

  • shares
  • Mail