Scuole materne in Cina, robot per i controlli medici dei bambini

I robot sono stati diffusi in ben 2000 asili per valutare le condizioni di salute dei bambini ed evitare la diffusione delle infezioni.

Il medico mette sempre un po’ di paura. In Cina hanno trovato un modo per risparmiare sulle risorse umane, ma anche per evitare di spaventare i bambini. In più di 2000 scuole materne sono stati installati robot che, ogni giorno, svolgono controlli sulla salute degli scolari. La macchina si chiama Walklake. Che cosa fa? Verifica che il bimbo stia bene, ispezione gli occhi, la bocca e le mani per verificare che non ci siano sintomi di infezione.

Il robot è dotato di fotocamera e sensori, impiegano pochissimo tempo per diagnosticare una varietà di patologie, inclusa la congiuntivite. L’obiettivo è quello di bloccare le malattie contagiose, che negli asili tendono a diffondersi molto velocemente. Ovviamente, dopo la diagnosi è il personale sanitario, in carne e ossa, che decide se il bambino deve andare a casa.

È un progetto molto impegnativo, perché attraverso Walklake il governo cinese si impegna a esami costanti, per monitorare la popolazione studentesca che in alcune strutture è davvero numerosa mentre il personale medico scarseggia. Anche nelle scuole italiane l’infermeria è sprovvista di medico: il governo attuale sta valutando la possibilità di reintrodurre il medico scolastico. Sarebbe ottimo se non ci fosse un problema: mancano medici.

  • shares
  • Mail