Seguici su

Cronaca

Unicef: 1,2 milioni di bambini vivono in povertà assoluta in Italia

Solo in Italia vivono 1,2 milioni di bambini vivono in povertà assoluta e 1 quarto dei giovani tra i 18 e i 24 anni non studia e non lavora.

I rapporti Unicef sono sempre sconvolgenti, non solo quando riguardano i Paesi a basso reddito. Un bambino su cinque vive in un’area colpita da conflitti e il numero di paesi coinvolti in guerre interne o internazionali è il più alto degli ultimi 30 anni. A questo quadro si aggiunge al povertà: in Italia vivono circa 10 milioni di bambini e ragazzi sotto i 18 anni di età e oltre 1,2 milioni di bambini e bambine vivono in povertà assoluta. Il presidente di Unicef Italia, Francesco Samengo, ha precisato:

[related layout=”big” permalink=”https://bebeblog.lndo.site/post/217426/poverta-educativa-minorile-in-italia-lost-in-education-unicef”][/related]

“Il 25,7% dei giovani di età compresa tra i 18 e i 24 non studia, non lavora né è inserito in programmi di formazione. Inoltre la disparità del livello dei servizi tra le varie zone del paese è ancora molto presente: in Italia, se un bambino o una bambina nasce o cresce in una Regione più povera, ha meno possibilità di vedere realizzati tutti i suoi diritti. In questo senso le raccomandazioni contenute nelle Osservazioni costituiscono una importante cartina tornasole dei progressi raggiunti per l’attuazione della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, così come degli aspetti su cui invece è necessario che tutti gli attori competenti continuino a lavorare con il massimo impegno, insieme”.

Per quanto riguarda sempre la situazione Italia, secondo Unicef ci deve essere un maggior impegno sul diritto alla non discriminazione per tutti i bambini e le bambine che vivono qui, in particolare per i minorenni stranieri non accompagnati, i minorenni di seconda generazione e quelli appartenenti a minoranze.

Dopo guerra e povertà, un’altra piaga si chiama lavoro minorile: ne è vittima nel mondo 1 su 10 e in Africa la percentuale è di 1 su 5. Nei Paesi in cui sono in corso conflitti armati, dove vivono circa 250 milioni di bambini, la media del lavoro minorili è più alta del 77% rispetto alla media globale, mentre la percentuale di lavori pericolosi è maggiore del 50%.

“Il lavoro minorile è sia causa che conseguenza della povertà: rinforza le disuguaglianze sociali e la discriminazione, priva i bambini di un futuro prospero e mina al benessere sia dello Stato sia dell’individuo. È stato dimostrato che il lavoro minorile compromette direttamente l’istruzione, la salute, fra cui anche i progressi contro l’Hiv/aids, e di conseguenza ostacola le capacità dei bambini e delle famiglie di trarre beneficio da opportunità di sviluppo sociale ed economico”.

Via | Rainews

Leggi anche

bambino che sorride bambino che sorride
Scuola12 ore ago

Il ruolo della musica nell’educazione dei bambini

Qual è il ruolo che la musica svolge nell’educazione dei bambini? Scopriamolo insieme. La musica ha un ruolo fondamentale nell’educazione...

Ragazza che pianifica la sua alimentazione Ragazza che pianifica la sua alimentazione
Scuola3 giorni ago

Alimentazione e apprendimento: consigli per una dieta equilibrata

Una dieta equilibrata è fondamentale per il nostro benessere generale e per la nostra capacità di apprendimento. L’alimentazione svolge un...

bambina con le mani insaponate bambina con le mani insaponate
Scuola4 giorni ago

Igiene e salute a scuola: insegnare le buone abitudini

L’igiene e la salute sono aspetti importanti, soprattutto per i bambini a scuola. L’igiene e la salute sono due aspetti...

donna che sorride donna che sorride
Scuola7 giorni ago

Gestire la routine mattutina: consigli per partire bene

Gestire la routine mattutina in modo efficace può fare la differenza nella qualità della giornata. La routine mattutina è un...

mamma e figlia mamma e figlia
Scuola1 settimana ago

Come affrontare l’ansia da separazione all’asilo

Ecco qualche strategia per affrontare l’ansia da separazione all’asilo. L’ansia da separazione è un problema comune che molti bambini affrontano...

mamma e figlia mamma e figlia
Scuola2 settimane ago

Prepararsi al primo giorno di scuola: una guida per le mamme

Il primo giorno di scuola è un momento emozionante e significativo nella vita di un bambino. Ecco come prepararsi! È...

mamma bambina libro mamma bambina libro
Scuola2 settimane ago

Incoraggiare la lettura a casa: consigli per i genitori

Leggere a casa può aiutare i bambini a sviluppare competenze linguistiche, cognitive e sociali. La lettura è un’attività fondamentale per...

mensa scolastica mensa scolastica
Scuola2 settimane ago

Intolleranze alimentari e mensa scolastica: una guida

Le intolleranze alimentari sono diventate sempre più comuni negli ultimi anni, ecco come affrontarle. Le intolleranze alimentari possono essere particolarmente...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola3 settimane ago

Il ruolo dei genitori nei compiti a casa: trovare un equilibrio

I compiti a casa sono una parte essenziale di ogni studente, ecco come trovare un equilibrio con i genitori. Svolgendo...

Studenti Studenti
Scuola3 settimane ago

Scegliere l’abbigliamento scolastico: comodità e stile

Scegliere l’abbigliamento scolastico giusto è una questione di equilibrio tra comodità e stile. L’abbigliamento scolastico è un aspetto importante della...

bullismo bullismo
Scuola3 settimane ago

Affrontare il bullismo a scuola: consigli per i genitori

In questo articolo, esploreremo alcuni consigli pratici per i genitori che desiderano affrontare il bullismo. Il bullismo è un problema...

bambino fa merenda bambino fa merenda
Scuola3 settimane ago

La merenda perfetta per la scuola: idee sane e gustose

La merenda perfetta per la scuola dovrebbe essere sana, gustosa e nutriente. Ecco qualche idea! La merenda è un momento...