Bambini malati di tumore a scuola di cucina all’Ospedale Gemelli di Roma

Una cucina professionale e un laboratorio con uno chef stellato: da oggi per i piccoli malati di tumore del Gemelli iniziano le lezioni di cucina.

cucine giocattolo per bambini

La prima lezione di cucina per i bambini ricoverati in oncologia pediatrica al Policlinico universitario Agostino Gemelli di Roma inizia proprio oggi. Alle 16 lo chef stellato Heinz Beck intratterrà i piccoli malati di tumori tra fornelli, pentole e padelle. Non è la prima volta che in questo ospedale si realizzano laboratori di cucina in reparto.

Questa iniziativa viene potenziata grazie alla collaborazione con Officine Buone, un'organizzazione di volontariato promotrice di un progetto che porta la dinamica del talent di cucina negli ospedali, con una funzione di intrattenimento ma anche di educazione alla buona alimentazione.

Le donazioni che hanno permesso la realizzazione del laboratorio e l’acquisto di una cucina professionale sono state raccolte in memoria dello chef Alessandro Narducci, morto a seguito di un incidente stradale e importante collaboratore dello chef Beck. Antonio Ruggiero, direttore dell'oncologia pediatrica del Gemelli, ha commentato:

“Il paziente oncologico in particolare deve affrontare problemi nutrizionali di diversa natura nel corso della malattia che, oltre a definire una progressiva perdita di peso, possono essere un limite per le cure terapeutiche".

Il laboratorio ha dunque diversi scopi: oltre a quello di intrattenere i bambini, anche di dare consigli pratici per affrontare problemi alimentari, come le alterazioni del gusto durante le terapie.

  • shares
  • Mail