Regali per le pagelle: giusto premiare il rendimento scolastico?

Regali per le pagelle, premiare il rendimento scolastico dei propri figli o no perché in fondo è il loro lavoro?

Regali per le pagelle

Regali per le pagelle, farli o non farli? Siete tra i genitori che pensano che sia giusto premiare i vostri figli per il rendimento scolastico e per l'impegno profuso durante i giorni di scuola, per dar loro un incentivo, o tra i genitori che, invece, credono che sia inutile, perché i ragazzi devono capire da soli che quello è il loro lavoro e lo devono svolgere al meglio senza incentivi?

Se i nostri figli potessero rispondere, opterebbero sicuramente per la prima fazione. E anche noi, quando eravamo nei loro panni, chi più o chi meno, attendevamo con ansia la fine della scuola non solo per goderci le vacanze estive, ma anche per dimostrare di essere andati bene a scuola, aver fatto il nostro dovere e magari ricevere in cambio un giocattolo, un libro, un giro sulle giostre.

Secondo gli esperti un piccolo premio finale, non un regalo costoso, potrebbe essere utile. Non fissiamo però degli obiettivi, ma premiamo piuttosto l'andamento costante e l'impegno che i ragazzi hanno messo in atto per poter riuscire bene a scuola. È l'impegno che andrebbe premiato e non i voti in sé, che possono dire molto e dire poco sull'andamento scolastico dei ragazzi. Si tratta anche di un modo per partecipare alla vita dei nostri figli, dimostrando la nostra felicità, gioia, il nostro entusiasmo e l'orgoglio per quello che hanno fatto, spingendoli a essere fieri dei risultati ottenuti.

Mai far decidere ai bambini il regalo. Sono mamma e papà che danno un dono simbolico. Fosse anche solo andare in gita o a mangiarsi una pizza tutti insieme. Questi sono modi educativi di premiare i nostri figli.

Foto Pixabay

  • shares
  • Mail