Test di Altroconsumo boccia due marchi di pennarelli per bambini

Il test di Altroconsumo boccia due marchi di pennarelli per bambini: Flying Tiger e Kidea.

Test di Altroconsumo boccia due marchi di pennarelli per bambini

I pennarelli colorati sono amatissimi dai bambini, vengono usati per colorare e disegnare, per decorare lavoretti, cartoline e – occasionalmente – anche per dare stile e originalità ai muri di casa! I pennarelli vengono utilizzati dai bambini di tutte le età e quindi i genitori devono potersi fidare di questi prodotti, perchè con i bimbi si da che il passo dal colore foglio alle mani è brevissimo, come lo è anche il passaggio a braccia e bocca. Altroconsumo ha analizzato 18 pennarelli colorati in commercio e ha decretato che due non vanno bene e non sono sicuri per i bambini. I marchi che sono stati bocciati sono Flying Tiger i cui pennarelli sono addirittura fuori legge, e quelli di Kidea che non rispettano gli standard di Altroconsumo.

Tutti i prodotti per bambini devono essere commercializzati con il marchio CE con il quale il produttore dichiara che il suo prodotto è conforme alla normativa comunitaria, questo però non implica che sia anche sicuro.

I pennarelli per essere adatti ai bambini devono essere privi di sostanze chimiche che possono essere pericolosi per la salute e risultare tossici. Dai test effettuati i pennarelli Flying Tiger non sono a norma di legge perché nell’inchiostro blu è presente il toluene che è un solvente tossico, in quello verde sono presenti oltre i limiti di legge due conservanti inquinanti che sono il methylisothiazolinone e il chloromethylisothiazolinone. Per quanto riguarda i pennarelli Kidea Coloriamo sono a norma ma contengono una sostanza che non va bene: nell’inchiostro verde ci sono elevate quantità del conservante octylisothiazolinone. Sarà un caso ma i due pennarelli che sono stati bocciati sono prodotti entrambi in Cina.

Altroconsumo chiede al Ministero della Salute di regolamentare l’uso di conservanti nei giocattoli e di ritirare dal commercio i pennarelli Tiger.

I pennarelli non sono esattamente amici dell’ambiente perché sono fatti in plastica e hanno una durata decisamente breve, soprattutto se si dimentica di mettere il tappo. Cercate di insegnare ai bambini ad utilizzare i colori a legno che sono molto più ecologici, durano per tantissimo tempo e si consumano fino alla fine. Se prendere i pastelli acquerellabili si possono creare effetti e sfumature davvero bellissimi.

Test di Altroconsumo

Foto | pixabay

  • shares
  • Mail