Controllo sfinterico bambini, cosa dobbiamo sapere

Controllo sfinterico bambini: ecco tutte le cose che mamma e papà dovrebbero sapere.

Controllo sfinterico bambini

Controllo sfinterico bambini, quando arriva questo importante momento per i bambini? Il controllo sfinteriale si manifesta quando il bambino percepisce lo stimolo di fare la pipì e la cacca. E che indica che è il momento di imparare a usare il vasino. A che età arriva il controllo sfinterico dei bambini? Non esiste una data di scadenza, ma solitamente il lasso di tempo varia dai 18 mesi ai 3 anni.

Si tratta di un passaggio fondamentale durante la prima infanzia, di un momento di crescita importante, che i genitori vivono con un po' di ansia, spesso cercando di forzare i tempi o, al contrario, di rallentarli, perché non pensano che i loro piccoli sono pronti. È comunque un passaggio naturale, che comincia a dare un po' di autonomia e indipendenza ai più piccoli.

Se all'inizio spetta ai genitori il compito di far capire ai bambini quando provano gli stimoli a urinare o andare in bagno, in seguito saranno i bambini stessi a manifestare la necessità di utilizzare il vasino o direttamente il water, magari utilizzando un riduttore per rendere questo momento il più semplice e il meno traumatico possibile anche per i più piccolini.

Se il passaggio dal pannolino al vasino di giorno avviene prima, per il passaggio notturno forse è bene aspettare un po' di più. Non sempre, infatti, i due momenti coincidono ed è quindi bene non sgridare i bambini se di notte bagnano il letto. Attenzione, il controllo sfinterico una volta raggiunto può subire dei piccoli ostacoli: in caso di arrivo di un fratellino, separazione, morte di una persona cara, trasloco, inserimenti a scuola, i bambini potrebbero avere dei problemi. È sempre bene sostenerli, accompagnarli e aiutarli.

Foto Pixabay

  • shares
  • Mail