Borraccia per bambini a scuola, quale scegliere

Dare una borraccia per i bambini a scuola è importante, ma quale scegliere?

Borraccia bambini scuola

Borraccia per bambini a scuola, fondamentale per la loro salute e per la salute dell'ambiente. Anche a scuola i bambini devono bere acqua per idratarsi. Ci sono molti istituti che forniscono l'acqua, mentre altri no, quindi è bene pensarci prima. Al posto, però, di usare le classiche bottigliette di plastica, che inquinano il mondo che lasceremo ai nostri figli, perché non usare le borracce riutilizzabili che vanno tanto di moda oggi (e per fortuna)?

Il Comune di Milano ha deciso di regalare borracce di alluminio a tutti gli studenti, per ridurre il consumo di plastica nelle scuole italiane. Magari tutti gli istituti facessero così. Se non lo fanno, niente paura, perché in commercio ci sono borracce di alluminio per tutte le esigenze e per tutti i gusti.

A parte la scelta del colore e magari la personalizzazione della borraccia, che potrebbe essere utile per i bambini più piccoli, ma anche per i ragazzi più grandi, che amano decorare i loro accessori, si possono scegliere altre cose. Ad esempio il formato: si va da quelle più piccole, da 400 ml, arrivando anche al litro, passando da bottiglie da 500 e 750 ml. Che si possono riempire a casa, ma anche a scuola se ci sono i boccioni dell'acqua o se quella del rubinetto è potabile. Il massimo sarebbe avere fontanelle di acqua potabile o casette per l'acqua.

E poi si può scegliere se acquistare i modelli che tengono i liquidi all'interno caldi o freddi, scelta consigliata soprattutto in estate, o quelli basic, che mantengono l'acqua a temperatura ambiente. Questi ultimi modelli costano un po' di meno, mentre gli altri hanno costi lievemente più alti. Ma con la corretta manutenzione (ricordatevi di lavare le borracce ogni giorno, con cura), dureranno a lungo!

Photo by Kobu Agency on Unsplash

  • shares
  • Mail