Latte materno: è abbastanza per il bambino?

La produzione di latte è sufficiente per soddisfare le esigenze del bambino? Qualche consiglio per sfatare uno dei dubbi più diffusi.

Posizione rugby per l'allattamento, ecco il video tutorial

È l’ansia numero uno di tutte le mamme che stanno allattando al seno: è abbastanza? È troppo? Il mio bambino è soddisfatto. Può capitare che nelle prime fasi di allattamento la mamma non senza il seno bello pieno e si mettono in allerta. In realtà bisogna considerare che il corpo della donna risponde semplicemente alle esigenze del bambino e produce il latte di cui il piccolo ha bisogno.

Le esigenze nutrizionali del bambino cambiano a poco a poco, ma bisogna fare attenzione perché l'ansia può anche influenzare la produzione di latte. Tuttavia, non ti devi preoccupare. Ricorda che la tua produzione di latte è strettamente legata alla domanda. Maggiore è la domanda, più latte produrrai. Ad esempio, se la tua produzione è troppo bassa, aumenterà.

Può comunque capitare di dove parlare con il medico per una carenza di latte. Questo fenomeno si chiama ipogalattia. È una secrezione insufficiente di latte materno che non nutre correttamente il bambino.

Come mai? Le cause possono essere diverse. Il bambino succhia lentamente e non stimola la produzione. Non ha ancora trovato la giusta posizione. Il tuo se non si svuota bene, hai dolori ai capezzoli, usi una pillola contraccettiva che contiene estrogeni o hai avuto un intervento al seno.

Per stimolare la produzione di latte puoi aiutarti con il tiralatte. Ovviamente, non ciò non vuol dire che non devi attaccare il bambino. Mettilo al seno tutte le volte che lo richiede e se l’intervallo è lungo usa il tiralatte per svuotare il seno.

  • shares
  • Mail