Raffreddore nei neonati di 1 mese, cosa fare

I neonati di solo un mese possono purtroppo prendere il raffreddore e per loro, così piccoli, può essere particolarmente fastidioso. Come comportarsi?

Neonato abbandonato in un cassonetto a Rovigo

Può succedere che i bambini piccoli, anche piccolissimi, si ammalino. Un semplice raffreddore in un neonato di 1 mese può far preoccupare mamma e papà che non sanno come affrontare questa malattia, molto sgradita al bambino. Sgradita perché principalmente è caratterizzata dal naso chiuso e il bimbo è abituato a respirare con il naso soprattutto durante la suzione.

Purtroppo, nella stagione fredda, le infezioni virali sono un fenomeno comune, soprattutto se il neonato è a contatto con un fratellino più grande, che frequenta la scuola materna. Cosa devono fare i genitori? Per quanto possibile, se in casa avete un altro bambino ed è raffreddato, cercate di tenerli separati.

Una volta appurato che il neonato ha il raffreddore, intervenite con i classici lavaggi nasali: mezza fialetta da 5ml per narice, più volte al giorno (soprattutto prima dei pasti e della nanna per aiutarlo a respirare meglio). Esistono anche degli erogatori, con getto nebulizzato, che sono più delicati e possono essere maggiormente adatti ai piccolini. Li trovate in vendita con fisiologica, acqua di mare, acque termali, soluzione con acido ialuronico. Scegliete quello che preferite o vi suggerisce il medico.

In linea di massima, non è nulla di grande. Anzi probabilmente è la prima di una lunga serie. È però importante che il raffreddore non peggiori e non duri più di una settimana, che la febbre non superi i 38.5, che il bambino respiri bene e non abbia le labbra violacee o che non pianga in modo inconsolabile. In quel caso è meglio chiamare con un urgenza il pediatra o rivolgersi a un pronto soccorso.

  • shares
  • Mail