Commemorazione dei defunti spiegata ai bambini

I consigli di Bebeblog per spiegare ai bambini la commemorazione dei defunti e aiutarli a capire come funziona il ciclo della vita.

Commemorazione dei defunti spiegata ai bambini

Il 2 novembre si celebra la Commemorazione dei defunti, una ricorrenza particolare che va spiegata ai bambini con delicatezza e nel modo più semplice possibile. La morte è un argomento che ai bambini viene risparmiato il più a lungo possibile, soprattutto se non c’è la necessità di parlarne, tuttavia a un certo punto è giusto farlo. Vediamo insieme qualche consiglio per spiegare ai bambini la Commemorazione dei defunti.

Commemorazione dei defunti spiegata ai bambini


Per spiegare ai bambini il Giorno dei morti, occorre introdurli al ciclo della vita che accomuna tutti e cioè che ogni essere vivente su questa terra nasce, cresce, invecchia e muore. Accade con un fiore, una farfalla, un animale domestico e anche con le persone e per quanto devastante e doloroso questo sia, bisogna accettare di far parte di questo ciclo. La morte per la religione cattolica è solo un distacco temporaneo perché i nostri cari sono volati in Paradiso e aspettano di poterci riunire tutti insieme.

Il legame dei vivi con i morti si rinnova ogni anno in occasione della Commemorazione dei defunti quando si portano fiori al cimitero, si va a messa e si portano avanti le tradizioni di famiglia che creano un legame forte e indissolubile tra passato e presente. Ai bambini va spiegato che i morti sono in paradiso e che ci proteggono da lontano, che sono con noi anche se non possiamo vederli.

Le tradizioni per la Festa dei morti sono tante e cambiano da regione a regione, in Sicilia i morti lasciano dei regali per i bambini in modo da mantenere sempre vivo questo legame, in cambio si portano i fiori o si lasciano la notte dei dolcetti sul tavolo della cucina. In Piemonte, ad esempio, si lasciano le castagne.

Se in famiglia c’è stata una perdita recente, nel giorno della Commemorazione dei defunti è possibile aiutare a bambino a vivere questo momento in modo meno traumatico possibile, facendo delle cose in onore del caro che non c’è più e magari creare delle piccole tradizioni e rituali che aiuteranno il bambino ad ammortizzare il dolore e a fare materialmente qualcosa per la persona di cui sente la mancanza.

Foto | Pixabay

  • shares
  • Mail